Possiamo farlo. Insieme.

Un buon piano

All’estero gli studenti si preparano per il college dei sogni da quando sono giovanissimi perché sanno bene che è l’esperienza cruciale per il proprio futuro. Per questo è importante iniziare a prepararsi con almeno 18-20 mesi di anticipo rispetto alla partenza.

Un buon piano aiuta lo studente a concentrarsi sulle scuole davvero in linea con le proprie aspettative, preparare gli esami di ammissione, valutare la propria formazione in una prospettiva di lungo termine. Ma anche a focalizzare le proprie passioni e gestire il proprio tempo, conciliando ciò che si ama fare con ciò che bisogna fare.

Il primo passo

Non esistono due studenti uguali: ognuno ha aspirazioni, potenzialità, complessità proprie. L’unicità dello studente va analizzata, capita e indirizzata verso l’esperienza più adatta. Il mio compito è quello di guidare lo studente e la famiglia nel percorso di crescita durante il triennio delle scuole superiori per arrivare con la giusta preparazione e spirito all’application. Perché fare questo percorso con me? Perché oltre ad avere esperienza mi dedico con costanza all’aggiornamento e alla ricerca, visitando sistematicamente i college per studiare le reali opportunità che garantiscono.

Cosa faremo insieme?

  • Analisi delle tempistiche
  • Studio delle competenze necessarie per affrontare il percorso e ottenimento delle stesse grazie a professionisti specifici
  • Coordinamento e supervisione
  • Individuazione percorsi di preparazione all’esperienza al college (summer school)
  • Definizione attività extra (stage formativi, attività di volontariato).

Tracciare la rotta.

1. LA META DA RAGGIUNGERE.

Il mondo dell’istruzione all’estero è molto variegato e complesso. Per questo, dopo aver studiato le singole esigenze dello studente, cominciamo a guardare insieme alla meta da raggiungere. Intraprendere un percorso universitario in Canada è diverso dal farlo negli Stati Uniti o in Gran Bretagna: per questo non solo lo studente ma tutta la famiglia sarà coinvolta nell’individuazione del percorso più corretto. Tenendo anche conto di una crescita graduale della persona nel suo complesso, sul piano accademico, sociale, professionale.

Come lo affrontiamo?

  1. Conoscenza dello studente (percorso scolastico, bisogni , aspettative,  obiettivi)
  2. Condivisione con lo studente e la famiglia delle opportunità che i diversi percorsi universitari internazionali implicano, non solo da un punto di vista accademico ma globale.
  3. Definizione delle strutture più adatte, anche in termini di modalità e costi.

2. FASE APPLICATION: SUPERIAMOLA INSIEME.

Il percorso di application è un processo articolato e complesso: l’elevato numero di domande di ammissione e la crescita progressiva della competizione in fase di selezione hanno portato a un modello di valutazione che tiene sempre più conto di aspetti non strettamente accademici dello studente. Essere ammessi al college significa poter dimostrare non solo una preparazione adeguata ma anche motivazione, capacità relazionali, un piano di studio adeguato alla persona, attività extra-curriculari in linea con il proprio profilo. Occorre quindi impostare una application finalizzata a ottimizzare le possibilità di ammissione nei college identificati grazie al percorso di consulenza.

Il percorso si articola in:

  1. Conoscenza e valutazione di capacità ed attitudini dello studente anche grazie all’utilizzo di test attitudinali internazionali e identificazione dell’indirizzo di studio.
  2. Identificazione della struttura e del piano di studi. E’ il cosiddetto “right fit”: un momento fondamentale per dare davvero valore a questa esperienza. La scelta dipende da molteplici fattori. Grazie alla conoscenza diretta possiamo individuare il percorso migliore per creare un’opportunità di crescita unica. Che influirà positivamente sul resto della vita dello studente.
  3. Attivazione di consulenti specializzati per accompagnare lo studente nelle diverse fasi dell’application.
  4. Scrematura delle strutture scolastiche in linea con lo studente (max 7/8)
  5. Definizione di un piano B: ci sono tante variabili incontrollabili. E’ importante prepararsi adeguatamente nel caso qualcosa non vada esattamente come progettato.

Partire. Con tutto il supporto necessario.

Finalmente è arrivata la lettera di ammissione e il sogno diventa realtà. Ma siamo solo all’inizio: da qui cominciano i dubbi, le ansie ma anche l’energia e le aspettative che diventano tangibili. E’ un passaggio delicato che può mettere sotto stress lo studente e la famiglia. Ancora una volta il supporto di un professionista è fondamentale per incanalare al meglio le risorse, anche emotive, di questa esperienza. Partire potendo contare sul supporto di un consulente che ha seguito tutta la fase di selezione e ammissione rende questa fase delicata più semplice. Per tutti.

Di cosa mi occupo?

  • Valutazioni delle risposte ottenute
  • Organizzazione della partecipazione ad eventuali admitted days
  • Valutazione proposte economiche
  • Supporto alla famiglia nella scelta (valutazione pro e contro)
  • Supporto nell’iscrizione
  • Consulenza nell’impostazione del primo semestre accademico
  • Supporto nella scelta di housing e food-package
  • Supporto alle procedure del visto
  • Supporto alla preparazione della partenza e relativo move-in
  • Supporto alla famiglia per ogni necessità dopo la partenza

Parliamone

So quanti dubbi possa far nascere l’idea di un’esperienza di studio all’estero.
Conosciamoci. E parliamo di quanto può essere semplice ed entusiasmante. Insieme.

Fissa un appuntamento. Quanto costa la tua tranquillità?

oppure scopri i costi