Aggiornamenti per chi sta studiando (o vorrebbe!) studiare nel Regno Unito.

Scongiurato il rischio di un “No Deal” si è raggiunto un accordo che regolamenterà i rapporti con l’Europa in diversi ambiti, compreso quello dello studio. Accordo che prevede, tra le altre cose, tariffe in aumento e l’uscita dal programma Erasmus. Attualmente gli studenti italiani che frequentano le università nel Regno Unito sono 14mila, corrispondenti a circa un decimo degli studenti Europei.
Europei che diventeranno studenti internazionali al pari di qualunque altra nazionalità a partire dal settembre 2021 e dovranno quindi pagare rette universitarie più elevate – il doppio e in alcuni casi il triplo rispetto alle rette attuali di 9.250 sterline all’anno, che era garantito.

Anche la possibilità di lavorare in Gran Bretagna cambierà regole e sarà legata  al paese di provenienza, in base ai singoli accordi che verrano presi e al tipo di professionalità che il paese necessita maggiormente. Sono previsti inoltre nuovi negoziati settore per settore per trovare un’intesa.

Ciò detto sicuramente lo spettro di possibilità in cui ci stiamo muovendo è ampio e c’è spazio perché le cose cambino, soprattutto con attori quali la Scozia che ad esempio ha un sistema educativo a sé di alto livello e con ottimi campus. (finora gratuito per gli Europei e a pagamento per gli Inglesi!)
Cambieranno proporzioni e criteri di ammissione e visti anche i pochi posti che prima erano riservati agli studenti Italiani, non è detto che il risultato sarà per forza a nostro discapito.
Inoltre, come dimostra l’articolo linkato di seguito, un contesto dinamico e più competitivo lascia spazio a possibilità mai sperimentate. Il sistema formativo inglese è di livello molto alto e per tutti questi motivi vale assolutamente la pena di  continuare a prenderlo in considerazione per i nostri ragazzi, nonostante le incertezze legate a questo momento.

Chiudiamo con una buona notizia! È stata prorogata la deadline delle application per college e università nel Regno Unito dal 15 al 29 gennaio 2021. Ci sono quindi 15 giorni in più per prepararsi al meglio! 

Vi segnalo anche un articolo molto interessante riguardo la situazione attuale e che permette di gettare uno sguardo sugli scenari di adattamento delle Università nel futuro prossimo.Clicca QUI per dare un’occhiata.

Katja Iuorio Educational Consulting è a disposizione se desiderate ulteriori chiarimenti in merito o approfondire nel caso di volontà di studio in UK. È importante valutare caso per caso in questo momento e vagliare anche le singole università e facoltà, in modo da non perdere di vista nessuna possibilità!

Post recenti